“Alice’s Wonderland” di Alice Cumbo


Mi chiamo Alice, dipingo da quando ero bambina. Amo la natura e la rispetto profondamente. Essendo una persona molto sensibile ma estremamente timida ho sempre trovato difficile veicolare le mie emozioni sotto forma di parole o gesti. Ho scelto questa forma di espressione per cercare di esortare le persone ad osservare la natura, ma non solo; vorrei cercare di trasmettere almeno un po’ dell’amore e dei colori che ho dentro e invitare coloro che osservano le mie opere a non considerare l’ambiente come qualcosa di “altro” dall’uomo.

Eseguo pittura su foglie vere di platano, acero o quercia (cogliendole sempre da terra e mai dai rami dell’albero per non alterare i cicli della natura), ma anche su materiali di “scarto” come tavolette di legno, barattoli di vetro o metallo e su parete, su stoffa e su carta. I soggetti possono essere anche eseguiti su commissione.

In una società informatizzata ed elettronica le forme naturali e i contatti reali stanno scomparendo, lasciando il posto ad una realtà sempre più isolante ed estraniante. I cambiamenti climatici e le catastrofi ambientali che si stanno avvicendando sono una chiara avvisaglia del fatto che l’uomo sta distruggendo il Pianeta, oltre che se stesso. Ma si può ancora fare qualcosa: in fondo anche le foglie secche sembrano ormai aver concluso il loro ciclo vitale..e invece no! Eccole riportate ad una nuova vita.

Sito web e Pagina facebook

Share with:


“Alice’s Wonderland” di Alice Cumbo
Via di Donna Olimpia,
Roma, 00152
Italia