Fiaschetteria Beltramme


Cesaretto Beltramme apre la fiaschetteria nel 1886, Cesaretto Guerra negli anni ’30 la trasforma in ristorante frequentato da artisti e scrittori, Cesaretto Fazioli – architetto e ar-redatore d’interni con la passione per la cucina – lo rileva nel 1993.

Ai tempi del vento creativo “Cesaretto” era frequentato da De Chirico, Guttuso, Schifano, Burri, Maccari, Moravia, Pasolini, Soldati, Calvino. Flaiano e Fellini ci facevano colazione e qui hanno rea-lizzato la sceneggiatura de La Dolce Vita e di Otto e Mezzo.

Il locale non ha cambiato faccia, lungo e stretto con sei tavoli dove si mangia tutti assieme in modo conviviale e familiare. Alle pareti quadri e disegni dei pittori-avventori, in fondo l’antica cassa e il bancone di marmo.

Anche il menu è lo stesso, una cucina romana basata su piatti poveri e semplici di altissima qualità: tonnarelli cacio e pepe o pomodorini e basilico, fettuccine al sugo d’arrosto, abbacchio al forno, pollo alla cacciatora, dolci fatti in casa. Rosso rigorosamente Chianti (dal fiasco al millesimato), bianco dei Castelli affiancato a vini veneti.

Trova la Fiaschetteria Beltramme su:

Share with:


Fiaschetteria Beltramme
Via della Croce 39
Roma, 00187
Italia